MAPPA METEO RECAPITI UTILI MERCATINO FOTO CODICE FISCALE PAGINE RADIO GALATRO IERI E OGGI FIRME
I settecenteschi testi latini di
Garuffi, parroco di Galatro


E' uscito nei giorni scorsi un volumetto di Umberto Di Stilo dal titolo Due settecenteschi testi latini di Nicola Garuffi, Parroco di Galatro (Edidisum, Arcore, pp. 44) dedicato appunto a due testi latini, risalenti al Settecento, attribuiti a Nicola Garuffi che fu parroco di San Nicola in Galatro dal 1778 fino al 1796. Garuffi ebbe dunque anche l'incombenza di coordinare il difficile periodo del dopo terremoto del 1783.

Nella premessa del volume, Umberto ci svela il tortuoso percorso che i testi hanno fatto per arrivare (in copia manoscritta) fino a noi, pur essendo scomparso l'originale che non si trova pi¨ nei registri della Parrocchia.

I due testi del dotto sacerdote galatrese (che fu anche responsabile del Vicariato di Galatro che comprendeva le parrocchie di Feroleto, Plaesano, Laureana, Stelletanone e Bellantone) riguardano la ricostruzione della secolare storia di Galatro e sono il primo in prosa dal titolo "Ad futuram rei memoriam", il secondo in versi dal titolo "Alia terrae Galatri descriptio". Nella pubblicazione sono riportati sia il testo originale in latino che la traduzione in italiano.

Bisogna essere grati all'autore per questo nuovo tassello che ci aiuta a ricomporre e comprendere la storia ultramillenaria del nostro piccolo ma grande paese.


Nelle foto: in alto la copertina del libro di Umberto Di Stilo sui testi del Garuffi, in basso la quarta di copertina.


INDIETRO









Google
internet
galatroterme.it
Copyright @ Associazione Culturale del Metramo 1999 -