MAPPA METEO RECAPITI UTILI MERCATINO FOTO CODICE FISCALE PAGINE RADIO GALATRO IERI E OGGI FIRME
Secondo e ultimo avviso ai naviganti

Poiché continuano, al riguardo, ad essere nutrite idee profondamente sbagliate e assolutamente infondate sotto ogni profilo; poiché di recente siamo stati fatti segno di ridicole minacce di denunce per aver espresso giudizi su persone e fatti, è il caso di chiarire, una volta per tutte, alcune caratteristiche dell’informazione in una repubblica democratica qual è quella italiana.

In primis, nessun personaggio pubblico che compie azioni di rilevanza pubblica può adontarsi e querelarsi se tali azioni o l’intero suo modo di interpretare il ruolo pubblico, svolto o in svolgimento, vengono fatti oggetto di critiche che, come tutte le critiche, possono essere positive, negative o neutre.

Rispetto all’esercizio di un ruolo pubblico e alle critiche e valutazioni che esso può suscitare è fuori luogo invocare la privacy. Che attiene alla dimensione, lo dice la parola stessa, privata e perciò non pubblica, del soggetto in questione. Se in una cronaca o in un commento si dice, ad esempio, che il sindaco, il parroco o anche il segretario di un partito, ha sbagliato a fare una certa cosa e che come sindaco, parroco, assessore, segretario di partito, presidente di un’associazione eccetera è magari inadeguato, non si sta ledendo la sua dignità personale o diffamandolo, ma solo esercitando un legittimo e sacrosanto diritto di critica.

Chi non vuole assoggettarsi a critiche di sorta ha una sola strada da battere: rinunci al ruolo pubblico. O, se vuole, scelga una strada più soft, per lui meno spiacevole quale l’invio di una nota di smentita o di altro nella quale controbatte alle critiche o presunte tali esponendo il suo punto di vista. Il sindaco Carmelo Panetta lo ha fatto decine di volte, non si vede perché altri non debbano fare altrettanto!

Per concludere: la prossima volta che, a seguito della pubblicazione di un articolo, saremo fatti oggetto di minacce, magari per tramite di familiari ed amici, saremo noi a sporgere denuncia per violazione della nostra privacy personale e per attentato alla libertà di stampa che, lo si ricordi, è il fondamento della democrazia ed è un principio costituzionalmente protetto.

Ci auguriamo di non doverci più ripetere!

Articoli attinenti
12.12.2013 - Avviso ai naviganti


INDIETRO









Google
internet
galatroterme.it
Copyright @ Associazione Culturale del Metramo 1999 -