MAPPA METEO RECAPITI UTILI MERCATINO FOTO CODICE FISCALE PAGINE RADIO GALATRO IERI E OGGI FIRME
Mi compiaccio col Vicesindaco (o chi
per lui) per la solerzia nella risposta

Francesco Orlando Distilo
Mi compiaccio con il Vicesindaco di Galatro (o chi per lui), per la solerzia con la quale ha prontamente smentito la circostanza che la stilista che ha effettuato la sfilata al Ristorante delle Terme fosse una sua parente. Peccato, però, che la stessa solerzia non sia stata usata in altre occasioni ben più pregnanti e di questo, sinceramente, me ne dispiaccio.

Tornando alla sfilata, anche se non vorrei scendere al vostro livello perché mi battereste con l’esperienza, rispiego la satira (critica più o meno mordace - dal sarcasmo alla caricatura - verso aspetti o personaggi tipici della vita contemporanea) utilizzata per far conoscere, a posteriori, ai galatresi un evento che si è svolto presso il ristorante delle Terme.

Quando scrivevo che Lei, signor Vicesindaco, aveva invitato i suoi parenti, e che a loro volta questi avrebbero invitato i rispettivi parenti, era satira (qualcuno di sua conoscenza la chiamerebbe “carretta”), funzionale al fatto che pochi galatresi erano a conoscenza dell’evento. Colpa mia, a volte dimentico che per certe persone la satira è come la biochimica, tanto da confondere come satira gli auguri di pronta guarigione fatti dal sottoscritto al Sindaco.

Naturalmente quando non si hanno argomenti politici da contrapporre viene utilizzato il “Metodo Boffo”, ovvero una campagna diffamatoria basata su illazioni, sia allo scopo di screditare un avversario politico, ma soprattutto per creare un diversivo mediatico con l'obiettivo di spostare l'attenzione dell'opinione pubblica da temi scomodi.

Poi vorrei ricordarLe che è un “Amministratore Pubblico” e, in quanto tale, deve dare conto a tutti gli elettori, a quelli che l'hanno votata ma soprattutto a quelli che non l'hanno votata, della gestione della cosa pubblica (dicasi trasparenza) ed è per questo motivo che Le vorrei fare alcune domande di cui, in quanto Amministratore, dovrebbe conoscere le risposte:

1) Chi era la stilista o l’atelier di moda che ha fatto la sfilata?

2) In quale paese ha la residenza o la sede legale?

3) Perché è stata fatta fare la domanda ad una persona di Galatro che nulla c'entrava con la sfilata?

4) Chi è stato il contatto tra l’Amministrazione comunale e la persona interessata all’uso dei locali termali?

Ne approfitto per farLe, comunque, i complimenti per lo stile di scrittura. Sembrerebbe uno stile tipicamente “legale”.

P.S. - Adottate un campo di grano, forse un giorno potrete vendere farina del vostro sacco.


INDIETRO









Google
internet
galatroterme.it
Copyright @ Associazione Culturale del Metramo 1999 -