MAPPA METEO RECAPITI UTILI MERCATINO FOTO CODICE FISCALE PAGINE RADIO GALATRO IERI E OGGI FIRME

I Sindaci di Galatro dal dopoguerra ad oggi

1946-1956 ROCCO CALLA'
Viene eletto nelle prime elezioni del dopoguerra Rocco CallÓ che capeggia un'amministrazione di sinistra PSIUP+PCI. La popolaritÓ del sindaco consente alla coalizione di sinistra di stravincere anche le successive elezioni del 1952. Nel 1956 esce di scena per far posto a Michele Manduci.
1956-1958 MICHELE MANDUCI
Viene eletto con buon margine sulla lista avversaria alle elezioni del 1956. Dopo qualche anno di buona amministrazione incappa in una insignificante disavventura giudiziaria che, strumentalizzata dagli avversari politici, determina la sospensione dalla carica da parte dell'autoritÓ prefettizia. Ricandidato nel 1960 perde le elezioni contro la coalizione DC+MSI capeggiata da Bruno Marazzita.
1960-1985 BRUNO MARAZZITA
Dopo le elezioni del 1960 resta in carica, con qualche breve interruzione dovuta a disavventure giudiziarie, fino al 1985. Ha segnato sicuramente un'epoca nella storia di Galatro legando il suo nome, tra l'altro, all'acquisizione delle terme da parte del Comune e alla costruzione delle nuove terme. Alle comunali del 1985 viene sconfitto da una coalizione di sinistra guidata da Galluzzo.
1985-1990 FRANCO GALLUZZO
Il suo avvento coincide con la caduta di Marazzita, rimasto in carica per ben 25 anni. Galluzzo, eletto con una coalizione di sinistra e di indipendenti, riesce a resistere per cinque anni in mezzo a vicende tempestose. Viene sostituito a capo della coalizione di sinistra alle elezioni del 1990 da Angelo Cuppari, il quale per˛ perde le elezioni contro Marazzita, che ritorna cosý in carica per un breve periodo, prima di essere spodestato dal T.A.R.
1993-2001 ANGELO CUPPARI
Eletto con una marea di consensi nel 1993 e rieletto nel 1997 a capo di una coalizione eterogenea che fa perno sul PDS, ha legato il suo nome alla metanizzazione, alla concessione in gestione delle nuove Terme e all'incarico per il Piano Regolatore Generale. Alle elezioni del 2001 viene sostituito da Giovanni Papa.
2001-2006 GIOVANNI PAPA
Si afferma nettamente alle elezioni comunali del 2001 alla guida di una coalizione di sinistra comprendente i Diesse e Rifondazione Comunista. La sua lista (Tromba) fa il pieno dei voti infliggendo un distacco abissale alle tre liste avversarie guidate da Carmelo Di Matteo, Bruno Marazzita e Domenico Casa. La sua legislatura sarÓ dominata dai contrasti politici all'interno della maggioranza e risulterÓ la pi¨ "surrogatoria" della storia. Nondimeno ha realizzato qualche buon risultato in termini di finanziamento di opere pubbliche.
2006 CARMELO PANETTA
Candidato della lista Tromba dopo l'operazione rinnovamento, prevale, al termine di una campagna elettorale serrata, sul candidato del centro-destra Pietro Oliva con circa cento voti di vantaggio. Viene riconfermato nelle elezioni del 2011 con quasi novecento voti grazie anche all'assenza della lista di centrodestra, sostituita da una lista civetta capeggiata da Giuseppe Romeo. Si afferma nuovamente con buon margine alle elezioni del 2016 contro la lista "Galatro Viva" capeggiata da Nicola Marazzita.

indietro

ULTIME

Copyright @ Associazione Culturale del Metramo 1999 -